9.12.2013

Fisher FC 2 – 1 Woodstock Sports


Fisher: Hyam, Akers, Tipple, P Hanifan (Draper 61), Walton, Carr, Walker, Campbell, Binitie (Zanelli 67), Sinclair (Hubbard 53), Daramola

Panchina: H Hanifan, Bell
 
Goals: Daramola 37, Walker 90+3

Finalmente! Alla sesta partita di campionato i bianconeri invertono la rotta e riescono finalmente ad ottenere i primi 3 punti davanti a 149 tifosi, record di pubblico a Champion Hill.
Il Woodstock parte forte ma si vede subito che la difesa del Fisher è in palla e non ha difficoltà a spegnere ogni iniziativa ospite. Di contro l'attacco ha mostrato segni di risveglio, basti pensare alla traversa centrata da Sean Sinclair alla prima vera occasione della partita.
La svolta del match arriva alla mezz'ora con il Woodstock rimane in dieci uomini. E' proprio il loro leader, ovvero il manager-giocatore Ben Taylor che si becca un rosso diretto per un entrata assassina. Taylor non ci sta e rimane in campo parecchi minuti prima di uscire dal campo. Il match continuerà sui binari della violenza con l'arbitro costretto ad estrarre parecchi cartellini gialli.
Con un uomo di vantaggio, il Fisher si getta in avanti in continua pressione e finalmente passa al 37esimo minuto con Michael Daramola abile a mettere in rete la corta respinta del portiere su tiro di Kieron Campbell.
Pochi minuti più tardi, il match potrebbe tornare in parità grazie all'ennesimo rigore contro il Fisher. La questione rigori a sfavore inizia a diventare un handicap insostenibile visto che siamo quasi alla media di uno a partita. Troppi. Questa volta Charlie Hyam sfodera il miracolo facendo conservare il goal di vantaggio ai Fish a fine primo tempo.
Il secondo tempo inizia con molto male per i padroni di casa: Ashley Baverstock pareggia inaspettatamente azzerando di fatto lo svantaggio dell'uomo in meno
Dopo lo shock i bianconeri si gettano in avanti producendo occasioni a raffica ma la porta sembra stregata, quando il tiro Daramola sbatte sul palo e tutto fa presagire all'ennesima occasione persa.
Con il passare dei minuti il Woodstock prendeva fiducia e riusciva a reggere la pressione del Fisher che non riusciva più a trovare vere occasioni da goal. Insomma il Woodstock iniziava a gustare l'impresa di poter portare a casa un punto, fino a poco tempo prima insperato.
Il problema del Woodstock è che questa partita doveva essere dei "fish" tanta era la voglia dei bianconeri ad ottenere la vittoria. Al terzo (e ultimo) minuto di recupero, Fraser Walker in un fazzoletto riesce a trovare lo spazio necessario per far esplodere Champion Hill.

Nessun commento:

Posta un commento